CONCESSIONARIA AUTOLIGURIA

CONCESSIONARIA DF

IL PRIMO BUS ALIMENTATO A LETAME? IN GRAN BRETAGNA E’ UNA REALTA’

ob_135b63_ob-4639d8-biobus-011

Non fate facile ironia. A fine articolo un sorriso dipingerà il vostro volto ma vi assicuriamo che ogni cosa che leggerete è vera. Siamo abituati a sentirne sempre delle più stravaganti, ma forse v’è una notizia davvero unica nel suo genere. C’è infatti un autobus che è riuscito ad abbassare notevolmente le emissioni nocive. Non va a diesel o a elettricità, bensì ad escrementi umani.

Si chiamano Bio-bus e collegano l’aeroporto di Bristol, nel sud ovest del Regno Unito, con la città di Bath. Ad alimentarli è il biometano, gas prodotto dai rifiuti alimentari ed organici umani nell’impianto fognario della Wessex Water dall’azienda GENeco. Possono portare fino a 40 persone e le emissioni nocive che generano sono assai inferiori rispetto agli attuali motori diesel. Tuttavia la loro autonomia è ancora da migliorare: il pieno di gas necessario per percorrere circa 200 km equivale agli escrementi prodotti da ben cinque persone in un anno. La stampa lo ha già ribattezzato “cacca-bus”, e il design del mezzo non smentisce: sulle fiancate sono disegnate persone sedute sulla tazza di un water. Tanto per rendere ancora più esplicito il concetto. E per chi temesse per il proprio naso, niente paura. Bio-bus non emette alcun cattivo odore.

Mohammed Saddiq, direttore di GENECO, in una intervista rilasciata al giornale inglese ha dichiarato che i veicoli di questo tipo “rappresentano il futuro. Grazie ad essi avremo aria più salubre nel Regno Unito“. Saddiq fa anche una riflessione sul concetto alla base del progetto, ovvero il coinvolgimento diretto dei cittadini in progetti green: “Questo bus è alimentato da feci prodotte dai cittadini della zona, magari gli stessi che utilizzano il bus”. Charlotte Morton, numero uno dell’associazione ambientalista Anaerobic Digestion and Bioresources Association aggiunge che “Questo progetto dimostra che feci e rifiuti alimentari devono essere convogliati nel riciclo, non mandati nelle discariche”.

I nuovi autobus sono entrati in funzione lo scorso 19 novembre, giusto in tempo per la nomina a Capitale verde europea per il 2015 di Bristol. Lhumour inglese in tutto ciò non è stato a guardare: come detto sulle fiancate del pullman fanno bella mostra i disegni di persone intente ad espletare i propri bisognini. Tanto per rendere più chiaro il concetto, qualora ce ne fosse bisogno. 

L’humour inglese batte la facile ironia italiana uno a zero!

Comments are closed.



Credits

Autoliguria srl - via Nizza 18R P.IVA 01283050092

Web and design Delfino&Enrile Advertising